fbpx
a

Spieghiamo a cosa serve la geopolitica

a

Scopri Il ritorno delle guerre

L’ultimo numero della rivista di Aliseo, dedicato allo studio dei conflitti contemporanei. 14 analisi per capire come sono cambiate le guerre e perchè ci toccano da vicino

Filosofia
Gloria, infamia e ambiguità del concetto di autorità

Gloria, infamia e ambiguità del concetto di autorità

In un mondo lacerato dall'individualismo è forse giunto il tempo di riscoprire il senso dell'autorità politica per il Bene Comune. I Dieci Comandamenti  non sono l'imposizione arbitraria di un Signore tirannico. Essi  sono stati scritti nella pietra, ma innanzitutto...

Protrettico a ritrovare sé stessi

di Giacomo BonettiSin dagli albori della Storia, nell’uomo è sempre stato presente il desiderio di andare oltre i propri limiti, di trascendere i vincoli della corporeità, per cercare di raggiungere una dimensione altra da sé. Sin dagli albori della Storia, nell’uomo...

“A Friedrich Nietzsche”, una poesia per il Filosofo

Un anticonformista, un audace riformatore oltre che rivoluzionario lungimirante: Friedrich Wilhelm Nietzsche è stato, durante tutta la seconda metà del XIX secolo, un pensatore straordinario, un lume per la tenebrosa società ottocentesca assuefatta alla religione. Questo sonetto evoca proprio la determinazione inflessibile del filosofo, la sua meticolosa tenacia e il suo acume raffinato, pronto a stravolgere quelle certezze apparentemente inconfutabili.

ELISABETH FÖRSTER-NIETZSCHE, sorella canaglia o donna parafulmine?

Oggi a Röcken nel 1846 nasceva Elisabeth Förster-Nietzsche (Förster poiché sposta con una SS nazista, Bernhard Förster), indubbiamente una delle persone più discusse della storia: sorella del celeberrimo filosofo e scrittore tedesco Friedrich Wilhelm Nietzsche, è accusata di aver modificato gran parte della produzione finale del fratello e di essersi affiancata al nazionalsocialismo di Adolf Hitler per accrescere la sua popolarità.

Il parresiasta, il coraggio di dire la verità

La parresia, dal greco παρρησία “libertà di dire tutto”, è una virtù che definisce il parlar franco, il diritto – dovere di dire la verità indipendentemente dalle ripercussioni che tale azione potrà provocare. Il parresiasta agisce in coscienza, egli è presente a sé stesso e alle possibili conseguenze che potranno presentarsi parlando in maniera esplicita; ma, nonostante il pericolo, egli sceglie la via della verità ritenendo un dovere morale, inderogabile, la critica e la resistenza ad un potere che va discostandosi dalla retta condotta.

IL TEMPO E’ IL PEGGIOR NEMICO DELL’UOMO? “Carpe diem!”

Il tempo è un essere informe ma paradossalmente concreto, perché incide i suoi segni nella vita di tutti i giorni: si manifesta con le rughe sui volti degli anziani, si palesa con i primi cambiamenti di voce negli adolescenti e si rivela quando dall’asilo ci si ritrova ad ottenere la laurea. Dunque possiamo dire che il tempo è paragonabile all’evoluzione, al progresso, alla trasformazione e al mutamento di tutto ciò che ci circonda.

Scopri l'ultimo numero della rivista di Aliseo
Europa: il
continente che
non c'è
L'ultimo numero
della rivista di Aliseo