fbpx
a

Spieghiamo a cosa serve la geopolitica

a

Scopri Il ritorno delle guerre

L’ultimo numero della rivista di Aliseo, dedicato allo studio dei conflitti contemporanei. 14 analisi per capire come sono cambiate le guerre e perchè ci toccano da vicino

Roma

Dove sono i nuovi Leopardi?

A 200 anni dalla stesura dell’ Infinito di Giacomo Leopardi, martedì 28 maggio il Miur ha organizzato un flash mob (letteralmente “folla lampo”, è un raduno di persone, per lo più sconosciute, che si ritrovano nello stesso punto per una ragione comune; spesso l’appuntamento avviene tramite internet) al cospetto di Casa Leopardi a Recanati: una quantità esondante di studenti e professori, in compagnia del Ministro dell’Istruzione Marco Bussetti, ha recitato coralmente il componimento del poeta, evocando all’unanimità le parole del saggio pensatore.

GIANO BIFRONTE, il padre dimenticato dei Romani

Figura tanto centrale quanto misteriosa del pantheon romano, capace di risultare oscura persino per il grande antropologo e studioso della religione romana G.Dumèzil, il Dio dai due volti è uno degli archetipi più antichi e originali della religio dei Quiriti. Prima di discorrere del significato di questa divinità è bene ricordare che essa, nella sua originalità, è la dimostrazione lampante dell’esistenza di una religiosità arcaica propriamente romano-indoeuropea, indipendente dalle influenze greche successive e che cancella la visione semplicistica di un popolo romano tanto incolto e barbaro da dover prendere persino i propri Dei dalla civilizzata Ellade.

SENECA, l’uomo e la sorte avversa

Il filosofo romano di età imperiale, sentenzia così sui mali che accadono all’uomo.
Il male non esiste per gli uomini valorosi, esso non può scalfire il loro animo, il male non viene per nuocere, ma sono sfide imposte da Dio per temprare la solidità morale dei propri prediletti.

Metafisica del confine

Publio Elio Adriano, salito al trono alla morte del padre adottivo nell’agosto del 117 d.C., presentò fin da subito al senato una linea politico-militare di tipo conservativo, per certi versi opposta a quella del suo predecessore, cosa che in un primo momento gli...

Catone, la virtù al potere

"Catone, la virtù al potere" "Catone, invece, non mirava che alla moderazione, alla dignità, soprattutto all'austerità; non gareggiava in ricchezza coi ricchi, in faziosità coi faziosi, ma in valore coi coraggiosi, in riservatezza coi modesti, in integrità con gli...